Sticky Toffee Pudding

22 novembre 2010

Non sembra anche a voi che il mese di novembre passi in un soffio? A me solitamente novembre passa super velocissimamente, in un attimo siamo già a dicembre con tutti i regali da fare, le cene a cui partecipare e le vacanze da organizzare. Ecco, anche questa volta non ha fatto eccezione, praticamente tra dieci giorni è dicembre e quindi  ora di calarsi in un’atmosfera natalizio-invernale. Per questo la ricettina di oggi è un dolce di origini inglesi/scozzesi (la polemica impazza) che secondo me è perfetto da gustare in questo periodo dell’anno.

Ma facciamo un passo indietro. Settimana scorsa la mia amica Itziar mi ha parlato di questa ricetta che aveva mangiato durante le sue vacanze estive e di cui si era letteralmente innamorata. Già dal nome questo dolce mi è sembrato coccoloso al punto giusto, e più lei me lo descriveva più mi veniva voglia di prepararlo. Una volta comprati tutti gli ingredienti ho fatto una breve ricerca sul web per scoprire che le versioni di questo dolce sono tantissime (per esempio ne hanno parlato Nigella, Jamie Oliver, Cavoletto, e molti altri ancora). Beh insomma, per farla breve ho preparato questo pudding per una cena con le mie amichette storiche e devo dire che il risultato è stato sorprendente. Una torta soffice al punto giusto, capace di avvolgerti con tutta la sua dolcezza e farti vivere per pochi secondi un’esperienza quasi mistica. Non sto esagerando, giuro!!! La cosa più divertente è che nessuno di quelli che l’hanno assaggiato si sono resi conto dei datteri!!! Provate anche voi e fatemi sapere :)

Detto questo devo dire che all’inizio ero un po’ perplessa perché il mio sticky toffee pudding non era bello scuro come quello delle foto che avevo visto in giro, e la crema toffee era meno sticky di quanto mi sembrava dovesse essere (ma poi forse meglio così!).  Visto però che la torta è riuscita benissimo, e che anche il sapore della cremina era perfetto, credo che il tutto dipenda dal tipo di zucchero di canna che si usa e dalle quantità. Ecco qui la mia ricetta, liberamente adattata dalle varie che ho trovate in rete (meno panna di qui, più burro di là ecc ecc ;)

Sticky Toffee Pudding

Ingredienti: 150 g di datteri, 60 g di zucchero, 60 g di burro, 150 g di farina, 250 ml di acqua, 1 cucchiaino di bicarbonato, 2 uova, 1 bustina di lievito

Per la crema toffee: 80 g di burro, 100 g di zucchero di canna moscovado, 150 ml di panna fresca

Scaldare il forno a 180°. Versare i datteri tagliati a pezzettini (io li ho passati nel mixer) e il bicarbonato in una ciotola, coprire con l’acqua e portare a ebollizione continuando a mescolare. Togliere dal fuoco e lasciare riposare. In un’altra ciotola mescolare il burro fuso con lo zucchero fino a formare un composto spumoso. Aggiungere poi ad una ad una le uova, continuando a mescolare tra l’una e l’altra. Aggiungere ora la farina, il lievito e il sale, mescolare e infine incorporare pure i datteri con la loro acqua. Continuare a mescolare fino ad ottenere un impasto omogeneo. Versare il tutto in uno stampo di circa 15 cm di lato e infornare per 25 minuti circa.

Per la crema toffee: fare sciogliere il burro con lo zucchero in un pentolino, continuando a mescolare (attenzione a non scottarvi con il caramello perché brucia da matti!). Mescolare per circa 5 minuti e poi aggiungere la panna. Postare a ebollizione. La crema è pronta quando si sarà raddensata (non si raddensa del tutto, quindi forse è meglio dire quando sarà meno liquida!). Versare la crema sul dolce e servire tiepido.

Allora, che ve ne pare? Buon lunedì!

About these ads

5 Responses to “Sticky Toffee Pudding”

  1. esterella Says:

    ciao giovanni!!
    pensa che io mi sono iscritta a un corso di fotografia per provare a emulare la fotografa di nostra conoscenza.. certo non sarà mai lo stesso visto che lei ha imparato da un guruuuuu.

  2. ila Says:

    @ ila: ciao! io i datteri di solito per capodanno li faccio con il mascarpone (ricettina leggera leggera!) devo dire che a me non è che facciano proprio impazzire, ma qui dentro in pratica non si sentono neanche… una bontà!
    @ giovanni: ma vaaaa, che sala foto, tutto rigorosamente homemade!
    @ esterella: non ci sareste mai arrivati se non ve lo dicevo :))))

  3. Ila Says:

    Maddai!! I datteri! Li ho visti l’altra vola che mi strizzavano l’occhio dallo scaffale più in basso di un supermercato…Mi tentavano perchè a me fanno impazzire tagliati a metà e farciti con il caprino (è una ricetta che va forte tra gli antipasti di capodanno!), ma poi non li ho presi perchè…non so bene perchè…Forse perchè poi dovevo leggere questa ricetta e decidere di andarli a recuperare di corsa!
    :)

    Ciao ciao!!

  4. Giovanni Says:

    Ciao Illy ma dove fai tutte queste bellissime foto?
    Hai forse una sala foto ……
    Baci e saluti a Esterella
    Ciao Giov……anI

  5. esterella Says:

    w il dattero! era l ingrediente misterioso!!
    poi però una volta che ti rivelano che c’è effettivamente te ne accorgi.
    ancora una volta brava ilaria! cosa farei senza di te?!??!?!? :D


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 80 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: