London calling 1#: vetrine

Ogni volta che torno a Londra è un po’ come rimetterci piede per la prima volta. Questa volta mi è sembrato di vedere per la prima volta i negozi e le loro vetrine. Dalle strette vie di Soho, snob e pop, alla trendy e cosmopolita Notthing Hill: le vetrine sono come delle opere d’arte in cui tutti i particolari sono curati e nulla è lasciato al caso. Negozi di design, ristorantini, supermercati e chocolate boutique… per non dimenticare ecco qualche appunto fotografico.

Iniziamo da Soho. In questo pittoresco quartiere, dal passato bohemién legato all’immigrazione e alla prostituzione, si respira ancora oggi un’atmosfera cosmopolita e un reale senso di comunità. Passeggiando per le strette stradine nelle mattine del fine settimana sembra quasi di stare in un villaggio, anni luce lontano dal caos della city. Bene, eccoci qui. Circa a metà di Breweer St. nei mattoncini di terracotta si apre un negozio tutto rosso, senza insegna. E’ Arigato (1), un japanese supermarket dove si può comprare tutto l’occorrente per preparare deliziosi pranzetti giapponesi direttamente a casa. Da provare i bento box preparati al momento. Proprio dietro l’angolo, in Lexington St. c’è Mrs Marengo’s (4), un piccolo locale dove cupcakes e torte fanno bella mostra di sé in vetrina. Giusto il tempo di uno spuntino veloce e via…direzione Notthing Hill.

Con le sue case colorate, tutte in fila una dopo l’altra, i giardini curati e il famosissimo mercato di Portobello Road, Nottingh Hill è una meta assolutamente da non perdere. Perdendosi nelle sue vie secondarie ci si può immergere nella vera vita londinese. Qui le vetrine e i negozi sono una delizia per gli occhi. Due in particolare hanno catturato la mia attenzione. Per tutti i design addicted consiglio questo piccolo negozio azzurro: Pedlars (3). Il suo claim “stuff we love, that you’ll love too” la dice lunga su quello che si trova in questo luogo della perdizione (difficile farmi uscire una volta varcata la sua soglia…), fatevi un giro, non ve ne pentirete! Last but not least lasciatevi guidare dall’olfatto e finirete dritti dritti nella chocolate boutique più in voga del momento. Siamo da Melt (2), un negozio dolcissimo dove tartufi, bon bon alla frutta, tavolette e cioccolatini sono fatti a mano. La cucina/laboratorio è a vista e i maitre chocolatier preparano queste bontà mostrando a tutti la propria arte. Per i più lussuriosi c’è anche un giardinetto sul retro dove sedersi e perdere i sensi. Unica controindicazione: i prezzi, si tratta pur sempre di luxury chocolate!

One thought on “London calling 1#: vetrine

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...