Ich liebe Berlin (ovvero io amo Berlino)

Alla fine, gira e rigira, torniamo a parlare di viaggi. E questa volta andiamo dritti dritti a Berlino, una città semplicemente stupenda, vibrante e in continua evoluzione. Quartieri riqualificati, e completamente rinnovati, locali dove ballare fino al mattino, gallerie d’arte che aprono in cortili remoti, dove meno te lo aspetti. Berlino è una delle poche città che ho visitato fino ad ora dove puoi andare ai mercatini delle pulci e, con 5 euro, tornare a casa con un sacchetto pieno di tesori. Devo ammetterlo per Berlino è stato amore a prima vista :)

Qui di seguito una piccola guida ai miei luoghi preferiti e qualche foto.

MERCATINI DELLE PULCI. Inizio da qui perchè curiosare tra le bancarelle alla ricerca di quella cosa particolare che non sembra interessare a nessuno, ma che a casa mia sterebbe così bene, ceracre un regalo particolare per quell’amica o un ricordo originale. Ma i mercatini delle pulci per me sono anche le chiacchere con le persone del luogo, sbirciare le abitudini locali e immergersi completmente nell’atmosfera del luogo. A Berlino devo dire che i meractini delle pulci meritano particolarmente, ce ne sono un’infinità dispersi per la città. Tra tutti vi consiglio questi:

Rathaus Schöneberg, domenica dalle 8.30 alle 17.00. Un classico mercato delle pulci di Berlino Ovest.  Appena fuori dalla famosa Rathaus, Rathaus Schöneberg è dove John F. Kennedy ha fatto il suo famosissimo discorso “Ich bin ein Berliner” nel 1963. Vale la pena fare un salto da queste parti se  siete in cerca di articoli per la casa, porcellane, ecc.

Boxhagener Platz, sabato dalle 8 alle 13.30 (U-5 Frankfurter Tor). Questo mercatino è pieno di venditori professionali, ma se cercate bene troverete anche persone che vendono vestiti vintage, libri e oggetti d’arredo retrò.

Arkona Platz, domenica dalle 10 alle 17. Un grande mercato delle pulci a Mitte, leggermente fuori dai percorsi più battuti, in cui possono essere scovati moltissimi tesori. Intorno al mercatino ci sono tantissimi caffè dove fare una bella colazione lunga o fermarsi per una pausa ristoratrice dopo un pomeriggio di shopping sfrenato.

FOODMARKET. Anche i mercatini che vendono alimentari sono moltissimi a Berlino. Ogni “kiez” quartiere ha il suo e di solito si trovano sulla piazza, vicino alla chiesa. Anche questi mercatini si svolgono per lo più la domenica e qui troverete cibi freschi freschi, e a Winterfeldmark troverete anche tantissime piante e fiori.

Organic Food Market. Prenzlauerberg — Kollwitzplatz. Giovedì dalle 12 alle 19.oo.

Winterfeldmarkt. Schoeneberg — Winterfeldplatz. Mercoledì dalle 8 alle 14.00, domenica dalle 8 alle 16.00.

Ed ora una breve guida della città, quartiere dopo quartiere. Iniziamo dalla ex zona Ovest.

CHARLOTTENBURG. La scelta preferita di artisti e emigrati russi, Charlottenburg era il centro della vita metropolitana nella ex Berlino Ovest. Oggi merita una visita se per i possenti ingressi di marmo dei palazzi di lusso e per i loro ascensori magnificamente decorati.

Merita una passeggiata: l’area intorno a Savignyplatz. Nonostante in alcuni punti sia estremamente turistica, chi ama il design e l’arte qui troverà pane per i propri denti. Per vivere a pieno questa zona, vi suggerisco di fare una passeggiata su entrambi i lati di Knesebeck e Grolmanstrasse. Mommsenstraße (tra Knesebeck e Wieland) è il miglior esempio di elegante, vecchia scuola della Berlino Ovest.

Mangia e bevi! Ecco qui due indirizzi cult, da non perdere se vi trovate in zona all’ora di pranzo o cena.

Paris Bar (Kantstrasse 152) U-1 Uhland Strasse. Leggendario bar/ristorante questo era il posto dove si ritrovavano le celebrità e gli artisti della Berlino Ovest negli anni ’80. Anche se oggi è un locale turistico, vale ancora una visita, soprattutto per la zuppa di cipolle francese.

Cafe Florian (Grolmanstrasse 52) S-Bahn Savigny Platz. Mentre la maggior parte dei ristoranti intorno a Savigny Platz offrono un menù turistico (assolutamente da evitare!), il Caffè Florian è ancora un ottimo posto per assaggiare qualche specialità tedesca e magari trovare qualche celebrità, specialmente durante la Berlinale :)

SCHONEBERG. Negli anni ’80, prima della caduta del Muro, Schöneberg era uno dei luoghi più alla moda della Berlino Ovest.  David Bowie e Iggy Pop hanno vissuto nella vicina Hauptstrasse e creativi di ogni genere si ritrovavano al Café M Goltzstrasse. Una abbattuto il muro, tuttavia, la maggior parte dei creativi hanno abbandonato la zona spostandosi ad est verso i quartieri allora inesplorati di Prenzlauerberg e Mitte. Ma Schöneberg ha ancora tanto da offrire, ecco qui qualche spunto.

Merita una passeggiata: Goltzstrasse e Winterfeldtstrasse (U-7 Eisenacherstraße). La strada è fiancheggiata da molti caffè d’altri tempi, da negozi di seconda mano e di antiquariato e, prima di attraversare Pallas Strasse, troverete una fila di ristoranti indiani dove si può mangiare un pasto decente a buon mercato. Per tovare le boutique di alcuni stilisti locali attraversate la strada e dirigetevi verso Winterfeldtplatz per poi svoltare a sinistra in Winterfeldtstrasse.

Mangia e bevi! Boutique del cioccolato, caffetterie d’altri tempi e grandi magazzini doc.

Sorgenfrei (Goltzstrasse 18) U-7 Eisenacher Strasse. Se siete alla ricerca di un’atmosfera rilassata e intima queto è il posto che fa per voi. Sorgenfrei è una caffetteria tutta in stile anni ’50 dove i proprietari cercano di farvi sentire come a casa della nonna. Alcuni dei mobili d’epoca che vedete sono in vendita a prezzi ragionevoli. Se vedete qualcosa che vi piace chiedete!

Winterfeldt Schokoladen (Winterfeldtstrasse 45 – Moving il 1 ° giugno 2009 al Goltzstrasse). Ovviamente non potevo non parlarvi di questo negozio dedicato al cioccolato. Qui cioccolato è sinonimo di design: i ackaging sono progettate ad hoc e il cioccolato proviene da tutto il mondo. Tenetevi forte, peri più golosi ci sono campioni gratuiti da provare!

KaDeWe (Tauentzienstrasse 21-24) U-1 Wittenbergplatz. Non fatevi inganare dall’idea che stiate entrando in un grande magazzino (anche se di lusso).  Il reparto alimentare merita da solo una visita. Da non perdere anche per torvare regalini golosi da portare a casa.

Ed ora continuiamo nella ex zona Est.

PRENZLAUERBERG. Dopo la caduta del Muro, Prenzlauerberg era nota come una delle zone più alternative di Berlino. Negli ultimi anni il quartiere ha visto aumentare il numero dei suoi abitati tanto che se oggi uscite a piedi state attenti a camminare, potreste essere travolti da una carrozzina (Prenzlauerberg ha il più alto tasso di natalità non solo di Berlino, ma in tutta la Germania)! Inoltre, con i suoi ampli viali, gli splendidi palazzi restaurati e i suoi bellissimi negozi, Prenzlauerberg è ancora ben merita una visita.

Merita una passeggiata: Rykke Strasse (U-2 Senefelderstrasse). Anche se è una strada estremamente turistica, non c’è nente da fare…è davvero un bel posto. Con i suoi spazi aperti e negozi alla moda, Ryke Strasse è un condensato di quello che Prenzlauerberg può offire.

Mangia e bevi!

Twinkle Twinkle (Kollwitzstrasse 52) U-2 Senefelder Platz. Uno stupendo negozio di prodotti per la casa e il giardino, la maggior parte con un design retro/kitsch. Alcuni dei loro prodotti sono fatti a mano sul posto.

Hans Wurst (Dunckerstrasse 2a) U-2 Eberswalderstrasse. Un, vegan caffè bohémien con prodotti super naturali e dove la carne è assolutamente bandita!

MITTE. Il Mitte è la zona centrale di Berlino. La sua isola dei musei, i viali pieni di negozi di design e i cafè vecchio stile rendono questa zona molto turistica, ma assolutamente imperdibile.

Iris Hamelberg (Almstadtstrasse 35) U-2 Rose-Luxemburg-Platz. Sono assolutamente affascinata da questo negozio di ceramiche. Vasi, lampade, piatti sono estremamente eleganti e funzionali, tutti bianchi e al massimo con qualche macchia di colore nel mezzo.

Beth Café  (Tucholskystraße 40). Questo cafè si trova in un cortiletto della comunità ebrea. Ottimo cibo in un’atmosfera davvero speciale.

Ecco, questi sono alcuni dei motivi per cui amo Berlino, ma oltre a tutto questo la città ha qualcosa di unico, indescrivibile, che si prova solo quando la si vive per qualche giorno. Allora, cosa aspettate? Avete già prenotato il vostro weekend a Berlino? :)

Annunci

2 thoughts on “Ich liebe Berlin (ovvero io amo Berlino)

  1. Ciao Ila,
    è un po’ che non ti scrivo. Ma ti seguo. Da lontano ma non troppo :)
    Sto programmando un viaggio a Berlino per Pasqua (mi farei una settimana. Mi pare sia sufficiente per assaggiarla un po’. Che dici?)
    Naturalmente, mi sto segnando tutti gli indirizzi da te consigliati. Poi magari se hai qualcos’altro da suggerirmi. Per esempio, per dormire secondo te qual è il quartiere migliore? Se hai ristoranti, posti speciali dove bisogna andare per forza… Accetto tutto.
    Vediamo di portarlo a casa sto viaggetto, va

    Ciao bella. Buon blog

    A.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...