Chelsea Market #1

Una delle cose che in mi hanno affascinato di questo viaggio a NY è il Chelsea Market. Ne avevo sentito molto parlare, ma l’anno scorso non ci ero stata. Quest’anno, dopo una visita mattutina al meatpaking district (di cui vi parlerò in seguito perché è davvero stupendo) per pranzo siamo andate a fare un giretto in questo mercato coperto, anche se, a dire il vero,definirlo mercato coperto è un pochettino riduttivo :). il Chelsea Market era la sede storica della fabbrica dei famosissimi biscotti Oreo che è stata dismessa e negli ultimi anni è stata oggetto di un’attenta  riqualificazione. In pratica si tratta di un urban food court con negozi e negozietti, backery e caffetterie di qualsiasi tipo, più una libreria, un negozio di oggetti per la casa e la cucina, lo stupendo anthropologhie, un ristorante giapponese, un fiorista…e poi vabbè non riesco a ricordare tutto tutto! Direi che è una meta assolutamente imperdibile per tutti i foodies. Quindi segnatevi subito l’indirizzo! Il Chelsea Market si trova al 75th della 9th avenue (tra la 15° e la 16° strada), ed è aperta tutti i giorni dalle 7 alle 9 (domenica dalle 8 alle 7).

Noi siamo entrate dalla 1oth street  perché arrivavamo da una stupenda passeggiata sulla high line e quindi ecco qui qualche appunto visivo sul mio giro al Chelsea Market (in questa prima puntata le immagini sono state scattate con l’iPod! Domani la seconda puntata con la digitale!)

SARABETH’S BAKERY. Qui dovrei aprire un capitolo a parte. Avevo già sentito parlare della famosissima Sarabeth leggendo qua e la tra i blogger d’oltreoceano, ed ero curiosissima di vedere il suo negozio e le sue famose creazioni. Avvicinandosi al negozio si sente un dolcissimo profumo di biscotti e, non so come spiegare, un profumo di cose buone, appena sfornate. Il negozio è veramente piccolo, affollato di biscotti freschi con delle bellissime decorazioni (non mi hanno fatto fotografare shig!), shortbread confezionati nei barattoli trasparenti, torte in bella mostra su alzatine candide, e marmellate deliziosamente esposte l’una accanto all’altra. Il negozio, manco a dirlo, è affollatissimo e mi metto in un angolino ad osservare chi compra, chi si siede a gustare una tortina e chi semplicemente sta curiosando. Poi mi giro ed ecco che rimango incantata! C’è una grandissima vetrata, che accompagna l’uscita dal negozio, che da direttamente sul laboratorio. Ci sono i pasticcerri all’opera e poi…c’è lei! Si proprio Sarabeth, con i suoi lunghi capelli d’argento è inconfondibile! Sta spiegando a una giovane pasticcera come spalmare al meglio del burro fuso su una torta. Che emozione!!!! E così tutta soddisfatta “rubo” due foto e passo al prossimo negozietto :)

BOWERY KITCHEN SUPPLY. Cercate un coltello che non trovate proprio da nessuna parte? Volete una tortiera con una forma o dimensione particolare? Ecco state pur certi che qui troverete tutto, ma proprio tutto quello di cui avete bisogno per la vostra cucina. Io mi sarei comprata qualsiasi cosa, ma i limiti del peso della valigia (mannaggia!!) me lo hanno impedito. Ma su una alzatina di ceramica bianca, con una specie di merletto tutto intorno ci ho lasciato il cuore però…

THE LOBSTER PLACE. Varcare la soglia di questo negozio significa entrare momentaneamente in un altro mondo. Anzitutto per il freddo! Essendo una pescheria (moderna eh!) ovviamente fa un bel freschetto, in secondo luogo per l’odore di pesce che respira. Attenzione, però, non si tratta di un odore così forte da non poter respirare è piuttosto un sottofondo, che ti ricorda il mare (non so a me ha fatto questo effetto..) Bene, tornando al Lobster Place, qui si possono comprare moltissimi tipi di pesce fresco e farsi una chiaccherata con i simpatici commessi di questo negozio che danno consigli su come cucinare al meglio il pesciolino prescelto. Oltre a questo è possibile comprare dell’ottimo sushi preparato proprio davanti ai propri occhi e delle zuppe calde (ovviamente a base di pesce!). L’atmosfera qui è estremamente rilassata e, per alcuni versi, mi ha riportato all’estate giapponese.

ANTHROPOLOGIE. E proprio quando siamo arrivate alla fine del Chelsea Market ecco qui che  resto letteralmente fulminata da una vetrina. Una grande tavola imbandita, colorata, estremamente cool, piena di cose belle, bellissime. Guardo meglio e…beh cosa volevo che fosse?! Ovviamente è il mitico Anthropologie. Anche di questo negozio avevo sentito straparlare nei blog di tutto il mondo anglosassone e devo effettivamente dire che la visita di questo negozio è una vera e propria goduria per gli occhi. Ma capiamoci bene, non parlo tanto dei vestiti e degli oggetti, che sicuramente sono deliziosi (ma i prezzi…ecco, beh, lasciamo perdere!) quanto dello styling del negozio. Le cose sono disposte in un modo unico, originale, curatissimo, anche le cose in disordine sembrano in un disordine ordinato (dite che è fatto apposta pure quello?) mah…inutile che stia qui a raccontarla più di tanto, guardate le foto qui sopra e ditemi voi se non siete rimaste folgorate!

Ecco, con questa folgorazione si conclude la prima parte del Chelsea Marke Tour, a domani per la seconda puntata :)

Annunci

5 thoughts on “Chelsea Market #1

  1. fantastica ila!!!! appena torno a NY corro a visitarlo!
    ottimo resoconto dettagilato. ho l’acquolina in bocca.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...