Tajine di vitello, prugne e miele con couscous di pistacchi


Dal viaggio in Marocco sono tornata con tanti appunti segnati sul mio quadernetto e, manco a dirlo, la maggior parte riguardano i favolosi piatti che abbiamo assaggiato. Oltre a questo e questo preparati qualche tempo fa, ieri ho preparato il mio primo tajine. La scusa per lanciarmi in questa nuova avventura è il concorso di cavoletto, in cui c’è in palio niente popo di meno che una cocotte Le Creuset rosso fuoco. E quindi, eccomi qui..pronti via!

Anzitutto devo dire che non avevo una ricetta super precisa, ma ho messo insieme le cose che mi sono piaciute di più nelle varie tajine che abbiamo mangiato. E per fortuna il risultato è assolutamente delizioso! Per prima cosa la carne: io non amo particolarmente l’agnello e quindi ho cercato un sostituto che si adattasse e, non volendo utilizzare il pollo, ho scelto il vitello. Scelta azzeccata, la carne è saporita e morbida al punto giusto ;-) Poi le spezie: ovviamente ho sfruttato le deliziose spezie che ho comprato proprio a Marrakech: curcuma, rass el hanout e i pistilli di zafferano. Poi già che c’ero, ho unito anche il peperoncino comprato in Turchia (eh eh qui siamo foodtrotter, mica si scherza!). E infine due ingredienti che rendono questo piatto diverso dal solito: le prugne, scure e succose, che in cottura si amalgamano perfettamente al sugo e il miele, che dona al tajine un profumo agrodolce favoloso. Infine la cottura: luuuuunga e leeeenta, rigorosamente a fuoco basso. Ieri era la giornata perfetta, con un bel sole che entrava dalla finestra in cucina, e il delizioso profumo che si sprigionava dalla pentola, per un attimo mi è sembrato di tornare in Marocco ;-) E per accompagnare il tutto un couscous con pistacchi e coriandolo, et voilà il pranzo in mood marocchino è servito!

Tajine di vitello, prugne e miele con couscous di pistacchi

Ingredienti: 1 kg di vitello, olio di oliva, 1 cipolla, zafferano, 3 cucchiai di rass el hanout, 1 cucchiaino di peperoncino, 2 cucchiaino di curcuma, 3 prugne, 500 ml di brodo di carne, 1 confezione di polpa di pomodoro (250 g), 1 cucchiaio di miele.

Per il couscous: 200 g di couscous, 250 ml di brodo bollente, 50 g di pistacchi sguscaiti, 1 cucchiaino di menta fresca sminuzzata, 1 cucchiaino di coriandolo.

Tagliare il vitello a cubetti e scottarlo in pentola con due cucchiai di olio, fino a quando non sarà dorato su tutti i lati. Toglierlo dalla pentola e metterlo da parte. Tagliare le cipolle a striscioline e farle cuocere insieme alle spezie e allo zafferano nella pentola dove si è fatta cuocere la carne per qualche minuto. Rimettere la carne nella pentola ed aggiungere le prugne tagliate a spicchi (ovviamente senza nocciolo), il brodo, la polpa di pomodoro, e il miele. Mescolare tutto, mettere il coperchio alla pentola e fare cuocere a fuoco lento per circa un’ora.

Per il couscous. Mettere il couscous in una pirofila capiente e versarci sopra il brodo bollente. Mescolare con un cucchiaio e lasciare a riposo per 10 minuti. Aggiungere i pistacchi, il coriandolo e la menta e mescolare con una forchetta. Servire il couscous come accompagnamento al tajine.

Annunci

9 thoughts on “Tajine di vitello, prugne e miele con couscous di pistacchi

  1. Grazie mille per la risposta, anzitutto; l’ho proposto ieri sera ad alcuni amici e si sono leccati i baffi (anche se al posto delle prugne ho messo le albicocche secche)… Ma la prossima volta devo indubbiamente aumentare le dosi di tutto!

  2. Ciao! Dunque queste dosi vanno bene per 4-6 persone, dipende dalla fame ;-) poi fammi sapere come viene, eh!

  3. Ciao Ilaria, apprezzo moltissimo il tuo blog e in particolar modo questa ricetta. Volevo appunto chiederti qualcosa in merito a questa, ossia -anzitutto- gli ingredienti che hai indicato per quante persone sarebbero?

  4. Che bel aspetto Ilaria! grazie! hai risolto la mia cena di Sabato!! :-) aggiungerò qualche tuo dolcetto nel menu!

  5. @Elsa: grazie! ehheh il prossimo viaggio è già in programma, ma per ora è top secret!
    @Ilaura: hai visto??? per le cocotte mi metto pure a cucinare qualcosa di non dolce! e questa settimana mi sa che ce ne sarà anche un’altra di ricettina salata (tempo permettendo!)
    @lerocherhotel: provalo, è facile facile e super gustoso!

  6. Non è un dolce?! Beh, mi sembra un evento! :)
    Mooooolto interessante! Così finalmente sfrutto quelle spezie che ho comprato, ma di cui non conosco neanche il nome, figuriamoci l’utilizzo! ^__^

  7. Veramente una ricetta insolita ma da provare per un buon week end !
    Complimenti per i tuoi viaggi !
    A quando il prossimo?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...