Tiramisù: il classico dei classici

Effettivamente mi rendo conto solo ora di non essermi mai cimentata col classico dei classici: il tiramisù. Che poi tra l’altro è uno dei miei dolci preferiti, e modestamente, mi viene pure bene :-) Quindi rimediamo subito e parliamo un attimo di questo dolce tanto facile, ma tanto discusso. Diciamo subito che sono una purista del tiramisù per cui: rigorosamente savoiardi, tanto per non fare pubblicità io di solito uso i Vicenzi (e non pavesini come mi è capitato di sentire!), poi no assoluto a scaglie di cioccolato di qualsiasi tipo nel tiramisù, e invece si a un pochettino, ma proprio poco, di liquore e poi via a una bella spolverata finale di cacao amaro. In sostanza la cosa fondamentale è che gli ingredienti “primari” siano i migliori che trovate in giro: mascarpone di ottima qualità e uova fresche che più fresche non si può. Fatte queste raccomandazioni ecco a voi la ricetta, buon appetito!

Tiramisù

Ingredienti: 400-600 g di savoiardi (in base alla grandezza della pirofila), 4 tazzine di caffè, 500 gr. di mascarpone, 4 uova,  cacao amaro in polvere q.b., 125 gr. di zucchero + 4 cucchiai per il caffè

Prima di cominciare: sarebbe meglio togliere dal frigo il mascarpone e le uova almeno mezz’ora prima di iniziare a preparare il tiramisù.

Preparare il caffè, zuccheratelo con i 4 cucchiai di zucchero e porlo da parte a raffreddare. Separare i tuorli dagli albumi e, in una ciotola capiente sbattere  i tuorli con lo zucchero fino saranno spumosi. Aggiungere il mascarpone a cucchiaiate e amalgamate bene con i tuorli+zucchero, fino ad ottenere un composto senza grumi. Con una frusta (elettrica) montare a neve ben ferma gli albumi e, una volta pronti incorporarli ala crema di mascarpone con un cucchiaio di legno facendo dei movimenti lenti dall’alto verso il basso. Mescolare in questo modo fino ad ottenere un composto omogeneo. A questo punto prendere i savoiardi e passarli su tutti i lati nel caffè, con gesti veloci (a me non piace che il tiramisù sappia troppo di caffè) e riporli uno accanto all’altro nella pirofila o nel contenitore scelto. Completare il primo strato e versare sopra i savoiardi la crema di mascarpone, fino a ricoprirli completamente. Continuare alternando strati di crema a strati di savoiardi, infine ricoprire il tutto con il cacao amaro (io di solito uso un colino a buchi stretti). Mettere in frigo a riposare e tirare fuori almeno 10 minuti prima di servire.

9 thoughts on “Tiramisù: il classico dei classici

  1. @Tess: ciao, benvenuta e grazie per i complimenti! la questione dello zucchero nel caffè effettivamente è dibattuta :) a me però il caffè proprio non piace e l’unico modo per usalro nel tiramisù è renderlo un pochettino più dolce…

  2. Splendido blog e foto spettacolari … sono Veneta e quindi vivo nella patria del tiramisù, e da PURISTA assoluta dico assolutamente NO allo zucchero nel caffè !!!!

  3. @lerocherhotel: ahahaha si infatti è per quello che l’ho messa come prima foto ;-)
    @lavero: mamma mia, davvero….ogni volta che penso a quante calorie ci sono in uno solo di quei cucchiaini mi sento male!
    @Ilaura: mmmm mi sa che la nostra giornata è stata simile… settimana pesantina la mia. e quella prossima si prospetta anche peggio, vai col tiramisù!!!!

  4. Quanto mi servirebbe questo tiramisù in questo momento!! Potrei dare fuoco al pc!!! Grrrr!

    Spero che la tua giornata sia iniziata in modo migliore! :)

    Ciao ciao

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...