Cioccolato bianco e aria di vacanza!

Qui noi siamo in partenza eh! Il countdown segna meno 2, finalmente mercoledì si parte!!! Pasis, j’arrive! E, vi dirò la verità, non vedo l’ora di girare per le viuzze della capitale francese, di sbirciare nei suoi negozietti e mercatini, di provare tutti i dolci (eh si la dieta ce la dimentichiamo un po’, vabbè dai…) e di fare tantissime foto. Ecco, fatta la comunicazione di servizio ora veniamo a noi. Dunque, guardo nell’archivio dei post e noto due cose: 1. ma quanti giorni sono che non scrivo??? aiutooooo! 2. ultimamente faccio solo muffin, mini dolcetti e tortine, ma che è? Pensa e ripensa e la risposta è ovvia, cosa c’è di più veloce  (=per chi non ha tempo) e gustoso (=per chi è super goloso) che un muffin? Niente! E quindi oggi ve tocca un altro muffin, e questa volta pure cioccolatoso! Per fortuna venerdì ha piovuto per bene, così almeno sono riuscita ad accendere il forno e a preparare un po’ di muffin per l’immancabile colazione-coccola del weekend. Una tazza latte, un muffin e marmellata fatta in casa…sole (sabato e domenica) e un nuovo libro da leggere. Cosa ci vuole di più per un weekend di relax?

Buon lunedì :)

Muffin al cioccolato biacno

Ingredienti: 350 g di farina, 150 g di cioccolato bianco, 200 ml di latte, 150 g di burro, 150 g di zucchero, 3 uova, 1/2 cucchiaino di bicarbonato, 1 bustina di lievito per dolci, 1 pizzico di sale

Scaldare il forno a 180° e preparate una teglia pe rmuffin, inserendo gli appositi pirottini in carta. Tagliare il cioccolato bianco a pezzettini e metterlo da parte. Mescolare il burro con lo zucchero, fino ad ottenere un composto cremoso. Aggiungere le uova una ad una, e in seguito il latte, sempre mescolando. Setacciare la farina con il lievito, il bicarbonato, il lievito e il sale. Incorporare gli ingredienti liquidi a quelli solidi e mescolare bene con un cucchiaio di legno. Non mescolare troppo l’impasto e non preoccuparsi se restano dei grumi. Incorporare il cioccolato bianco e versare l’impasto nei pirottini di carta, riempiendoli per 2/3. Infornare per 20-30 minuti e verificarne la cottura con uno stuzzicadenti. Togliere dal forno, lasciare riposare qualche minuto e servire tiepidi.

Un cupcake al giorno…

Oggi vado super velocissima. In ballo, oltre a tutto il resto, c’è un nuovo progetto super (vita privata questa volta….e non ci sono bebè in arrivo!), quindi incrociamo le dita e forse settimana prossima avrò qualche news! Tra le altre cose, il breack parigino si avvicina, non vedo l’ora di godermi qualche giorno a zonzo in questa splendida città. Nel frattempo, per gustare meglio l’attesa, ho rispolverato la confezione di speculoos che mi ha portato la mia amica F. da Bruxelles. Questi biscotti sono davvero speciali, solo sentirne il profumo mi viene in mente un tavolo apparecchiato con una tovaglia bianca, un bicchiere di latte, una rivista da sfogliare…insomma, per un attimo riesco a dimenticarmi del solito correre da tutte le parti! Bene, ma cosa fare con questi deliziosi biscottini? In mio soccorso arriva il noto Saveurs con un servizio tutto dedicato ai cupcakes! Eh si, ovviamente la ricetta l’ho un pochettino rivisitata togliendo il lime (più che altro perché non lo avevo in casa!) e aggiungendo il solito mezzo cucchiaino di bicarbonato di sodio. I cupcake sono ricchi di gusto ma leggeri, non troppo dolci (ho tolto un sacco di zucchero rispetto alla ricetta originale!) e con un inconfondibile profumo di cannella. Li ho portati in ufficio e sono spariti in un istante…mi sa che sono buoni!

Cupcake agli speculoos

Ingredienti: 150 g di farina, 50 g di speculoos ridotti in polvere, 1 cucchiaino di lievito, 1 pizzico di sale, 180 g di zucchero, 125 g di burro a temperatura ambiente, 2 uova, estratto di vaniglia, 125 ml di latte

Preriscaldare il forno a 180°. Mescolare la farina, gli speculoos ridotti in polvere, il lievito e il pizzico di sale. Mescolare il burro con lo zucchero, aggiungere le uova una per volta, continuando a mescolare e fino ad ottenere un composto omogeneo. Aggiungere gli ingredienti secchi,  e infine il latte e l’estratto di vaniglia. Mescolare e versare negli appostiti stampini, riempiendoli per 3/4. Cuocere per circa 20 minuti e verificare il grado di cottura con uno stuzzicadenti. Togliere dal forno e lasciare raffreddare prima di servire.

Zucchini Bread

L’unica cosa bella del lunedì è che il giorno prima era domenica :) Nel senso che di solito nel weekend posso dedicarmi in tutta tranquillità alla mia attività preferita: cucinare! E infatti questo è stato un fine settimana di tutto relax, sole, esperimenti in cucina, libri e riviste da sfogliare. E, avendo finalmente un po’ di tempo, ecco che ho tirato fuori il mio quadernino delle ricette da fare e quella che vedete qui sopra arriva proprio da li! Anzi, in realtà arriva da qui. In attesa che mi arrivi il libro di Heidi mi ero messa a curiosare nel suo blog e avevo trovato la ricetta di questo zucchini bread che mi aveva incuriosito ed era finita subito nella mia to do list. E caso vuole che qualche tempo dopo l’avevo ritrovata anche qui. E se due delle mie food blogger preferite si cimentano nella stessa ricetta non mi restava che prendere il meglio da entrambe, no? E così ho tolto qualche cosa di qui e aggiunto qualcosina di la ed ecco la mia nuova ricetta dello zucchini bread!

Forse vi chiederete che sarà mai sto zucchini bread (io me lo ero chiesto!). Sarà dolce o salato? Si sentiranno le zucchine? E la farina integrale che consistenza darà? Insomma, la curiosità era tanta e non vedevo l’ora che il cake fosse pronto, in modo da assaggiarlo. Ero talmente curiosa che mi sono messa a guardare dal vetro del forno fino a quando non è suonato il timer ad avvisare che era scaduto il tempo! Che caldo!!!! Una volta sfornato e lasciato raffreddare ecco la prova d’assaggio. B-U-O-N-I-S-S-I-M-O! Davvero delizioso, le zucchine praticamente non si sentono e danno una consistenza morbidosa, la farina integrale si sposa perfettamente con l’impasto e sia le noci che le nocciole sono perfette. E per finire i semi di papavero ci stanno davvero a pennello! Quindi, se non avete mai provato nessuna delle ricette di questo blog, questa sicuramente è una di quelle da provare. Ah dimenticavo, alla fine per me questo zucchini bread è un dolce, e anche molto salutare :-)

Zucchini Bread (adattato dalle ricette di Heidi e Sigrid)

Ingredienti: 200g di farina integrale, 2 zucchine medie, 60 g di burro, 2 uova, 50 g  di noci, 100 g di zucchero, 2 cucchiai di semi di papavero, 50 g di zucchero di canna, 25 g di nocciole, la buccia di 1 limone non trattato, 1/2 cucchiaino di bicarbonato, 1 cucchiaio di lievito, 1/2 cucchiaino di sale

Setacciare la farina con lievito, bicarbonato e sale. Mettere da parte. lavare le zucchine e tritarle finemente (con il mixer fate prima!). Tritare grossolanamente le noci e le nocciole, unirle in un recipiente ai semi di papavero e alla buccia del limone. Nel mixer mescolare il burro con i due tipi di zucchero. Unire le uova e, sempre mescolando anche la farina, poco per volta. Strizzare le zucchine in modo che perdano il liquido in eccesso e unirle al composto. Mescolare delicatamente e unire infine tre quarti di noci, nocciole ecc. Amalgamare bene gli ingredienti e versare il composto in una teglia per cake precedentemente foderata con carta da forno. Cospargere la superficie con le nocciole e le noci avanzate. Scaldare il forno a 180° e infornare per 30-35 minuti. Prima di sfornare fare una prova con uno stecchino, se esce completamente asciutto è cotto. Sfornare, aspettare qualche minuto e trasferire su una griglia lasciando raffreddare.

Risolatte vaniglia e fragole

Giuro, giuro, giuro…. è l’ultima ricetta con le fragole (per questa settimana ;-) E la storia di come sono arrivata a fare questo risolatte è anche divertente. Dunque, la mia amica ed ex collega D. mi chiedeva da un po’ se avessi mi fatto questo risolatte, ed effettivamente io non l’avevo mai fatto, e neanche mi sembrava particolarmente interessante. Chissà perché poi. Mi sembrava più una cosa da mangiare quando si è malati, che una coccola da dedicarsi. Poi mi sembrava che la ricetta fosse complicata, difficile, lunga e laboriosa. In realtà le cose sono ben diverse. La ricetta è semplice semplice e con la pentola a pressione ci vuole un proprio un attimo e intanto, (visto che si sa, noi donne siamo multitasking) si può occupare il tempo facendo dell’altro. Per esempio si possono lavare le fragoline, tagliarle sottili sottili e decidere di tenerle così per condire il risolatte, oppure trasformale in una coulis da versarci sopra. La cosa più importante, un po’ come per tutte le ricette, ovvio, ma soprattutto per quelle semplici e “genuine” il vero segreto sta negli ingredienti che devono essere freschi e di prima qualità. Ah dimenticavo, la mia amica D. ha detto che era buonissimo, proprio come quello che le ricordava la sua infanzia :-)

Domani sono invitata alla festa di compleanno di A. una mia amichetta che compie 5 anni e che festa sarà??? Niente popo di meno che un picnic! Immaginate la mia felicità, io porto queste!

Risolatte vaniglia e fragole (io ho usato la mia Acticook Lagostina)

Ingredienti: 2 ecodosi di latte, 8 ecodosi di acqua, 240 g di riso, 60 g di zucchero, 1 baccello di vaniglia, 10 fragole.

Versare le ecodosi di acqua nella pentola e portare a ebollizione, Aggiungere il riso, mescolare e chiudere il coperchio. Cuocere per 4 minuti dal fischio della pentola.  Contemporaneamente far bollire in una casseruola il latte con lo zucchero e il baccello di vaniglia. Fare sfiatare il vapore e aprire la pentola, versare il latte sul riso e fare cuocere senza coperchio per qualche minuto, mescolando in continuo, fino a raggiungere la consistenza mantecata di un risotto (se c’è troppo liquido scolare quello in eccesso). Versare il riso in bicchierini e lasciare raffreddare. Al momento di servire aggiungere le fragole tagliate a pezzettini o il coulis e servire.

Tortino alle fragole

Visto che le ultime due ricette sono biscottose, oggi si cambia! E in questo mini tortino (ma quanto mi piacciono questi tortini monoporzione?) ci ho messo anche della frutta. Ora so che sembrerò banale, ma la mia frutta preferita, appena fa capolino il sole e si può iniziare a girare con le scarpe aperte sono le fragole. Si, ok non è che abbia una grande fantasia al momento, visto che di fragole ne ho parlato giusto qualche tempo fa (e mi sa che ve ne parlo ancora con il prossimo post :), ma che ve devo di???? Le fragole mi piacciono un sacco, e più le compro e più mi vengono in mente dolci in cui usarle :)))

Quindi dicevamo, tortino alle fragole: morbido, fresco, leggero e con un pochettino di farina di mandorle che lo rende saporito e crea un perfetto accostamento con la dolcezza delle fragole. E poi che so io, può essere una buona occasione per fare una dolce pausa al parco, una merenda golosa sul balcone o sul terrazzo, una buona colazione per affrontare una luuuunga giornata di lavoro…bah i momenti per mangiare questo tortino sono infiniti, non trovate?

Tortino alle fragole

Ingredienti: 150 g di zucchero, 150 g di farina, 110 g di burro, 95 g di mandorle in polvere, 100 g di fragole fresche, 2 uova, 1 cucchiaino di lievito, 1 pizzico di sale

Preriscaldare il forno a 180°. In una terrina setacciare insieme la farina con il lievito e aggiungere il pizzico di sale. A fuoco lento fare sciogliere il burro. Sbattere le uova con lo zucchero. Aggiungere la farina, poi la farina di mandorle e il burro fuso. Mescolare (ma non troppo!) . Lavare e tagliare le fragole, aggiungerle all’impasto e mescolare delicatamente. Versare il composto negli stampini per muffin (con o senza pirottini) e cuocere per 20-25 minuti in forno caldo.

Weekend Baking

Già dal titolo che vedete qui sopra potete immaginare come è stato il mio weekend. Un weekend di impasti e infornate (per fortuna ancora non fa così caldo da non poter usare il forno!), di relax e dormite. Ieri mi sono persa il Food Blog Day a Bologna, e mi è dispiaciuto tantissimo, ma avevo bisogno di stare a casa, riposare, passare del tempo con R. e dedicarmi a sfornare dolcetti… era sa un po’ che non lo facevo con costanza e iniziavo ad avere delle vere e proprie crisi di astinenza. Pesare gli ingredienti, mescolarli insieme, impastare, guardare i dolci che lievitano nel forno e aspettare pazientemente che siano pronti. Queste sono le cose che mi rilassano, che mi fanno liberare la mente e che mi ricaricano. Quindi eccomi pronta per affrontare una nuova settimana!

Ma veniamo ai biscottini che vedete nella foto. Una folgorazione. Se non fosse che sono a dieta (lo so, fa ridere che proprio io sia a dieta, ma che ve devo dì, la prova bikini si avvicina anche per me eh!) me li sarei mangiati tutti da quanto sono buoni. Sono nati un po’ come una sfida, perché G. settimana scorsa mi ha regalato della farina di farro integrale e quindi mi sono messa a cercare qualche dolce che mi sembrasse interessante. E così in libreria mi sono imbattuta nel delizioso libretto Al forno. Ricette biologiche per dolci e torte salate, di Isidora Popovic, e sono rimasta colpita da questa ricetta: biscotti alla farina di farro con gocce di cioccolato e nocciole. Chissà perché mi immaginavo che per usare la farina di farro avrei dovuto fare chissà che cosa…ed invece è una ricetta super semplice e golosissima. Ero molto curiosa del risultato finale che è poi andato oltre le aspettative. I biscotti sono leggeri, gustosi, croccanti al punto giusto, non troppo dolci e friabili. Alla ricetta del libro ho aggiunto l’immancabile cucchiaino di bicarbonato di sodio, e, non avendo due tipi di cioccolato ho usato solo il cioccolato fondente per le gocce, per il resto la ricetta era perfetta. Da oggi quindi la farina di farro è una nuova amica, a presto altri dolci esperimenti :) Eccovi quindi la ricettina, buon inizio settimana!

Biscotti cioccolato e nocciole, alla farina di farro.

Ingredienti: 145 g di farina integrale di farro,  110 g di zucchero di canna, 80 g di burro a temperatura ambiente, 1 uovo, 1 cucchiaino di lievito in polvere, 1 cucchiaino di bicarbonato di sodio, 40 g di nocciole sminuzzate, 80 g di cioccolato fondente tritato o in gocce.

Lavorare il burro e lo zucchero fino a ottenere un impasto omogeneo. Aggiungere l’uovo e mescolare bene. Mescolare la farina con il lievito e il bicarbonato di sodio, e amalgamarla all’impasto. Infine aggiungere le nocciole e il cioccolato (tritato o in gocce). Scaldare il forno a 160° e rivestire due placche con carta da forno. Con un cucchiaino prelevare delle piccole quantità di impasto e disporle sulla pacca appiattendole e cercando di dare una forma circolare. Nel disporre i biscotti fare attenzione a non metterli troppo vicini, perché in cottura tenderanno ad allargarsi. Cuocere i biscotti per circa 20 minuti o finchè non saranno ben dorati. Toglierli dal forno e farli raffreddare su una gratella per qualche minuto. Si conservano per qualche giorno (se avanzano!) in una scatola ben chiusa.

Vanilla cookies

Concludiamo questa settimana povera di ricettine (ma perché una giornata dura solo 24h???) con dei biscotti dolci e delicati (non dico leggeri perchè mmmm, come dire…. ci sono giusto quei 250 g di burro dentro!) dall’inconfondibile profumo di vaniglia. E poi, sarà per il colore giallino tenue o forse per la forma a fiorellino, comunque questi dolcettini li trovo perfetti per questa stagione. La ricetta arriva da uno speciale primaverile di GoodFood, Baking, che mi ero presa quando sono andata a Leeds, in Inghilterra a trovare la mia amica A. Appena l’ho sfogliata ho capito che questa era la rivista che faceva per me. Belle foto, tante ricette facili facilissime, dai biscotti alle torte salate, dai classici cake dolci o salati a focacce e panini. Insomma una vera fonte di ispirazione per chi, come me, è baking addicted.

Ecco forse a questo punto vi state chiedendo perchè, tra tutte queste cose che vi ho raccontato, ho scelto di fare proprio questi-biscotti-qui. Bene. Ci sono due motivi: 1. Il tempo (che non ho). Questi sono super veloci da fare e  mentre la pasta si raffredda in frigorifero c’è il tempo di pulire il bagno rifare il letto o stendere. 2. Era da un po’ di tempo che cercavo una ricetta efficace, per questo tipo di biscotti. E questa funziona, quindi, dopo tanti esperimenti non andati a buon fine eccone una che mi sento di postare. E poi mi sembra che la foto parli da sè, no?

Bene, quindi qui sotto trovate la ricetta. Io nel frattempo prometto di essere più costante e questo weekend mi dedicherò alla preparazione del viaggio a Parigi (chi ha suggerimenti su posti dove mangiare/cose da non perdere?) e… all’assoluto relax! Buon weekend.

Vanilla cookies

Ingredienti: 250 g di burro, 140g di zucchero fine, 1 tuorlo, 2 cucchiai di estratto di vaniglia, 300 g di farina.

Mescolare il burro e lo zucchero in una terrina capiente con un cucchiaio di legno (o nel mixer). Aggiungere il tuorlo e l’estratto di vaniglia, mescolare bene e infine aggiungere la farina, poco per volta, continuando a mescolare. Mescolare fino a quando l’impasto sarà liscio ed omogeneo. Dividere l’impasto in due, avvolgerli nella pellicola trasparente e mettere a riposo in frigorifero per almeno 30 minuti. Togliere dal frigorifero e stendere l’impasto su un ripiano infarinato. Ricavare con dei tagliabiscotti le forme desiderate, infornare in forno preriscaldato a 160° per 15 minuti.

I ♥ muffins

I muffin sono un altro dei miei grandi amori. Che ne so, sarà la primavera che in questi giorni tiro fuori tutte le cose che più mi piacciono, ma è propsio così. Non ci posso fare nulla, questi dolcetti morbidosi, di solito cioccolatosi mi attraggono in un modo che non so descrivere. Poi c’è quella carta colorata che li avvolge (io li chiamo pirottini, voi?) che è bello andare a cercare e utilizzare per quella precisa occasione. Questi qui di oggi poi, sono dei mini muffin. Dei dolcetti piccoli piccoli, profumati e delicati. Una ricetta basic a cui basta aggiungere delle gocce di cioccolato per renderli più coccolosi. Perfetti per la pausa del te pomeridiano, ma anche come piccolo regalino da lasciare sulla scrivania dei colleghi per augurare buona giornata. Quindi… buon martedì a tutti!

Mini muffins con gocce di cioccolato

Ingredienti: 350 g di farina, 3 uova, 200 g di zucchero, 180 g di burro, 100 g di gocce di cioccolato, 200 ml di latte, 1/2 cucchiaino di bicarbonato, 1 bustina di lievito in polvere, 1 pizzico di sale.

Nel mixer mescolare il burro con lo zucchero per qualche minuto, fino a che il composto risulti cremoso. Unire le uova, una alla volta, al composto continuando a mescolare. Aggiungere il latte tiepido e continuate a sbattere fino a quando il composto risulterà liscio ed omogeneo. In un’altra ciotola setacciare la farina con il lievito, il bicarbonato e il sale. Unirli poco alla volta al composto, fino a che il tutto risulterà cremoso e senza grumi. Aggiungere infine 80 g di gocce di cioccolato e tenerne 20 g per guarnizione finale. Con l’aiuto di un cucchiaio versare nei pirottini il composto riempiendoli per 3/4. Decorare ogni muffin con delle gocce di cioccolato e infornare, in forno preriscaldato a 180°, per 20 minuti. I muffins saranno cotti quando la superficie sarà leggermente dorata.

Torta salata porri e ricotta

Et voilà questa settimana iniziamo con qualcosa di salato. Bene, ormai tutti sapere del mio amore per torte salate, quiches, miniquiches & co. e quindi…tatatata! Eccone qui un esperimento nuovo di zecca: una tortina salata con porri e ricotta. Anzitutto la cosa più importante: è molto, molto, molto semplice da fare ed è anche super veloce. Qualche sera fa sono venuti dei nostri amici a cena e abbiamo sfruttato il bel tempo per mangiare qualcosa di veloce sul nostro terrazzino. Per fortuna avevo una confezione di pasta sfoglia in frigorifero, e avevo anche della ricotta. Ma non avevo altra verdura se non il porro. E così mi sono detta, vebbè proviamo ad unire porro e ricotta, e vediamo cosa ne viene fuori. A detta di tutti è l’accostamento è delicato e gustoso, e, a giudicare dal fatto che non è rimasta neanche una briciola, devo pensare che sia proprio vero! Per cambiare un po’ questa volta ho fatto delle mini tortine rettangolari, ma nulla vieta di farne una unica più grande o quattro piccoline rotonde, sfruttando gli stampini da crostatina. Buon appetito!

Torta salata porri e ricotta

Ingredienti: 1 porro, 500 g di ricotta, formaggio grattugiato, 2 uova + 1 tuorlo, sale e pepe, 1 confezione di pasta sfoglia

In un recipiente mescolare la ricotta con le 2 uova. Aggiungere formaggio grattugiato a piacere, salare e pepare. Mescolare tutto bene, fino ad ottenere un impasto liscio. Stendere la pasta sfoglia e tagliarla in 4 rettangoli, versare il composto sulla pasta sfoglia, lasciando 2 cm di bordo e ripiegarlo verso l’interno. Tagliare il porro a rondelle e distribuirlo sulla torta salata. Spennellare il bordo della torta con il tuorlo dell’uovo, pepare ancora (facoltativo) e infornare a 180°  per 20 minuti.