Eat’s!

Ehm…ehm, veramente io per oggi avevo in mente tutta un’altra cosa. Nel senso che nel mio bello schemino mentale avevo deciso che oggi vi avrei parlato di un esperimento che ho fatto ieri. Per una volta non una ricetta dolce, ma una salata, facile-facile, salva tempo, buona e pure bella da vedere. Ecco, invece ieri pomeriggio, complice una giornata che pareva di essere a luglio, sono andata a fare un giro in centro. E tra un mini-body per la figlia del mio amico L., che deve nascere, ma non ha proprio voglia di uscire dalla pancia della sua mamma :-) e un giro da Sephora alla ricerca di smalti mi sono imbattuta in Eat’s.

Di cosa si tratta? Ecco veramente mentre ero in giro non lo sapevo manco io, poi tornata a casa mi sono documentata ed in pratica Eat’s è il reparto food del nuovo mega luxury store Excelsior. Diciamo che io, non appena ho letto market mi sono fiondata al -2, ma dall’entrata ho potuto sbirciare brand del calibro di Tiffany e Chanel e una bella struttura progettata nientepopodimeno che da Jean Nouvel. Quindi quello che succede nei 4 piani sopra l’ingresso proprio non lo so, ma se vi va vi racconto un po’ di quello che succede nei piani sottoterra ;-) Pronti? ecco qui il mio pomeriggio tipo Alice nel Paese delle Meraviglie!

De Bondt. Entrando, sulla sinistra al piano terra, la prima cosa che si vede è il corner di Laudreé. Macarones ovunque, colori inconfondibili e una fila di gente pronta a gustarsi una delle loro dolcezze. La mia attenzione, però, viene attirata da una parete piena di cioccolato, in un corner proprio accanto ai macarones. E così inizio a guardare la vetrinetta di De Bondt, che devo dire con sincerità non conoscevo fino a questo momento. Alex, il gentilissimo commesso dietro il bancone, mi chiede se voglio fare una degustazione e indovinate un po’? Accetto con entusiasmo. Scelgo il cioccolato fondente e la serie agrumi. Il primo assaggio è un pezzetto di cioccolato al mandarino e arancia (cioccolato aromatizzato con olio essenziale di mandarino e buccia d’arancia candita naturale), il secondo è un pezzetto di cioccolato al bergamotto e limone (olio essenziale al bergamotto e buccia di limone candita), infine ho assaggiato un pezzettino di cioccolato al gelsomino. Tutti buonissimi, ma la folgorazione è stata il cioccolato al bergamotto…davvero strepitoso! Alex mi ha raccontato che De Bondt è una cioccolateria artigianale, con sede in Toscana. Paul è il maitre chocolatier, viene dal Belgio e in Italia ha incontrato Cecilia, designer. Dall’unione delle loro due passioni è nato De Bondt che è tra considerata una delle migliori 10 cioccolaterie del mondo. Provare per credere, io sono già addicted!

Una volta esplorato il piano terra, in cui c’è pure un bar con tavolini anche all’aperto, si prende la scala mobile e si scende al -1. Qui c’è l’enoteca, con tantissime bottiglie esposte e il bistrò, che ogni mese ospiterà un guest chef diverso. Scendendo ancora di un piano c’è il market (attenzione a non chiamarlo supermarket, qui ci tengono eh!).

Scendendo già sulla scala mobile si vedono i vari corner che animano il mercato: l’ortofrutta, la panetteria, il macellaio e perfino la pescheria. C’è poi l’angolo banco frigo, dove ci sono insaccati, tantissimi formaggi e acqua di tutti i tipi. Vicino al panettiere c’è un angolo tutto dedicato ai prodotti da forno, con una sezione tutta dedicata alle farine alternative: kamut, segale ecc ecc… Dopo la frutta-verdura, il macellaio e la pescheria è il momento dello shop vero e proprio. E qui c’è solo da impazzire…Esagerando, ma proprio esagerando è un po’ come essere da Lafyette Gourmande, o da Dean e Deluca, o al Whole Food Market (qui sto prioprio super esagerando eh…) però insomma, finalmente anche a Milano un posto per foodies, dove si può venire a curiosare e sognare (i prezzi restano quelli che sono eh!). Beh quindi è qui che mi sono persa tra pasta di tutti i tipi e formati, sali rosa, neri e speziati, tra marmellate, mostarde e confetture, tra sughi e terrine, tra biscotti come fatti in casa, caramelle e cedrata vintage. E poi ad un certo punto, giro l’angolo e cosa ti trovo? Un intero scaffale dedicato ai the, e in prima eccolo li che mi guarda… il the Mariage Frères, quello strepitoso che ho comprato a peso d’oro in una the-boutique a Parigi. Certo, non ci sono così tante varietà, ma solo vedere quelle belle scatoline scure, sentire tutti quei profumi mi ha messo di buon umore. E visto che ero da quelle parti ho pensato di comprarmi un the bianco, che volevo comprare da un po’, insieme a dei biscottini con una scatoletta deliziosa. Ecco qui sotto il mio bottino!

8 thoughts on “Eat’s!

  1. @semprevento: ma grazie, sei gentilissima! si effettivamente quello che avrei tanto voluto fare era dedicarmi al giornalismo…ma ho lasciato perdere e invece poi ho scoperto che quello che più mi piace fare è scrivere di viaggi e cibo, se poi si riescono ad unire le due cose è ancora meglio! il the bianco lo provo stasera, poi ti dirò!

    @riso mandorlino: ciao piacere di leggerti! esatto, se vieni a Milano non perderlo per niente al mondo :-)

    @ros: se ti capita prenditi qualche ora e facci un giro, questo posto è un toccasana per gli occhi e lo spirito!

    @ilaura: si infatti, in realtà ci sono delle cosette che sono super accessibii, per la prossima volta ho addocchiato tavolette di cioccolato e marmellate con dei gusti super. Magari riusciamo ad andarci insieme? buon inizio settimana a te!

  2. Come sognare ad occhi aperti…Aolo sognare però, i prezzi, è vero, in genere sono proibitivi! Ma magari un thè o un sacchetto di quegli splendidi grissini me lo posso ancora permettere ;)

    Buon lunedì!

    Ila

  3. Sei fantastica!!!
    Mi sembrava di esserci…
    Non c’è versi, devo venire a Milano!!!
    In fatto di dolci praticamente non so niente ,
    anche perchè c’è chi ne sa un sacco, poi le scrive, di
    modo che io posso leggerle ed istruirmi :-P !
    Sei una giornalista? se non lo sei, la sceglierei come seconda occupazione , oltretutto mi pare di intuire che non duri molta fatica, anzi è un piacere per te curiosare e scoprire ….e poi fotografare.

    ….fammi sapere com’è il the bianco…

    buona settimana
    vento

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...