Tortini mele e carote

Oggi supermegaveloce che purtroppo ho pochissimo tempo, ma volevo condividere una piccola parentesi “filosofica”. Iniziamo dalla base: gli ingredienti. Questa settimana nella cassetta bio c’erano delle belle carotine e delle mele. Con le carote avevo già fatto qualche esperimento* e quindi mi sono messa alla ricerca di qualche nuova ispirazione. Curiosando nella blogosfera ho trovato questa ricetta della mia amica  Alice  che mi è sembrata molto stuzzicante perché non contiene burro, uova o latte. Mele, carote e nocciole, mi sembravano un ottimo accostamento e quindi mi sono messa subito all’opera!

Ma a dire il vero ho deciso di fare questi tortini non solo per le carote da fare fuori, ma anche perché la ricetta mi sembrava estremamente semplice. E così è stato. Qui apriamo la parentesi filosofica della giornata :-) Infatti, oltre alla semplicità della preparazione c’è anche la semplicità, genuinità del gusto. Mela e carota, potete pensare a qualcosa di più semplice e delizioso al tempo stesso? Si sente spesso dire che “siamo quello che mangiamo” e non mi ero mai soffermata a pensare alla cosa con attenzione. Eppure niente è più vero di questa affermazione. Non solo siamo quello che mangiamo, ma credo che quello che ci pace mangiare rispecchia anche quello che cerchiamo negli altri (non so se mi spiego). Quindi questi dolcetti rappresentano perfettamente quello di cui mi piace circondarmi: cose semplici. Persone genuine, dolci ma non troppo, sane e positive. E quando si trovano persone (e dolci) così, è meglio non lasciarseli scappare! E voi, avete un cibo che amate e che rappresenta cosa cercate negli altri?

Tortine mele e carote

Ingredienti: 100 g di carote, 150 g di mele, 140 g di farina di farro bio (ma va bene anche la farina normale), 100 g zucchero di canna, 60 g di nocciole tritate finemente, 1/2 bustina di lievito, la punta di un cucchiaino di bicarbonato, 70 g di olio di mais, 1 cucchiaino di succo di limone, cannella

Ungere con l’olio e infarinare due teglie di stampini per mufin. Pulire carote e mele e grattuggiarle finemente e mescolarle al succo di limone. Setacciare insieme la farina, il bicarbonato e il lievito. Aggiungere zucchero e cannella, mescolando bene. Aggiungere infine l’olio, e il composto di carote e mele. Mescolare per qualche minuto il composto e aggiungere le nocciole nell’impasto. Versare poi il composto negli stampini e cuocere in forno preriscaldato a 180° per 35-40 minuti o fino a quando infilando uno stecchino nel dolce questo uscirà completamente asciutto. Fare raffreddare i tortini e toglierli dalla teglia. Si conservano per qualche giorno in una scatola chiusa.

*Altre ricette a base di carote:

Carrot cake | Zuppa carote, cardamomo, coriandoloe pistacchi | Gugelhupf carote e yogurt | Vellutate carote e arancia |

6 thoughts on “Tortini mele e carote

  1. A parte la domanda, che mi ha lasciato un attimo spiazzata…penso che questi dolcetti li farò….
    e ti dirò di più , dovrò fare pure le frittelle di riso…
    santo cielo, le ho trovate dal mio fornai di fiducia :-) ma costano un’esagerazione!!!! 18 euro al kg….considerato che siamo in tre a papparle…..una tira l’altra…..che devo fare? le faccio io..ma mi manca la ricettina….che per caso ne hai una???? :-)
    il riso ce l’ho…le uova pure , lo zucchero anche…che manca ,il limone? Si, in memoria son negata…è il mio unico difetto… :-)
    …………per quanto riguarda la domanda, dunque a me piacciono le cozze….come la mettiamo?io vado matta per le cozze…ne mangerei a chili….
    ..e poi …come dolce….ecco si, la panna cotta….quella quando esco a cena me la mangio sempre…con o senza sciroppo…
    quindi deduco…che mi piace il mare sempre, e pure la montagna ogni tanto..
    siamo seri…son seria adesso…il mare in una persona è importante…è completo di quelle cose di cui io ho bisogno…
    la panna cotta non stucca …le persone stucchevoli non mi piacciono….ma se ho bisogno di dolcezza che rasenta lo stucchevole…ci metto i frutti di bosco..il cioccolato, e l’amarena!

    Buonanotte Ilaria speciale…
    vento

  2. Per le ricette sane e genuine come questa bisogna fermarsi un attimino, chiudere gli occhi ed immaginarne il sapore. Credo che un sorriso, subito dopo, sia d’obbligo! ;)

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...