Shortbread: i biscotti più burrosi di sempre

Avete presente quei buoni propositi per cui si dice: da domani mi metto a dieta e non tocco più un filo di zucchero, burro ecc ecc. Si? Ecco, bene, dimenticatevelo. Eh beh, mica uno si può mettere a dieta proprio a dicembre, quando bisogna preparare tutti i dolcetti da regalare a Natale :-) Questi shortbread in particolare sono una vera goduria per il gusto, la mente, il cuore e gli occhi. Un po’ meno per la linea, però vabbè, mica si può avere sempre tutto, no?!

Pronti? Basta avere a disposizione burro (tanto), zucchero, farina, uova, vaniglia e il gioco è fatto. La ricetta è a prova di bomba, fatta e rifatta, arriva dalla mitica Donna Hay ed è veramente irresistibile e semplicissima. Chissà poi perché quando c’è di mezzo il Natale mi viene sempre in mente Donna Hay, vabbè. Divagazioni a parte, in pratica, tornando alla ricetta: si prendono gli ingredienti, si pesano per bene e si mettono tutti insieme nel mixer. Si mescolano fino a quando non sarà tutto bello amalgamato, si impasta ancora un pochettino a mano,  si ritagliano le formine  e a questo punto si infilano dritti dritti in forno per 20 minuti :) Già solo il profumo che si diffonde in giro per casa crea l’atmosfera natalizia, poi basta impacchettare per bene questi dolcetti e sono pronti da regalare. La pasta si può anche congelare, in modo da tirarla fuori all’ultimo, proprio quando stanno per arrivare degli ospiti imprevisti o c’è da preparare un regalino last minute.

Rispetto alla ricetta originale ho modificato solo il tipo di farina, per cui, al posto di quella bianca 00 io ho usato una farina di farro bianca e al posto di quella di riso una farina di riso, tutto rigorosamente bio. Per il resto sono stata stra fedelissima. Consiglio personale: se amate i dolci, le belle foto e uno styling pulito ed essenziale non perdetevi il classicone da cui questa ricetta è tratta Classici Moderni vol.2, 190 pagine da mangiare con gli occhi!

Shortbread alla vaniglia

Ingredienti: 220 g di burro, 170 g di zucchero, 270 g di farina di farro bianca, 50 g di farina di riso integrale, 2 cucchiai di estratto di vaniglia, 1 uovo, 1 pizzico di sale

Tagliare il burro (freddo di frigo) a cubetti. In un mixer unirlo alle farine, l’uovo e i cucchiai di vaniglia. Mescolare fino a quando gli ingredienti saranno ben amalgamati e si formerà un panetto di impasto. A questo punto stendere ‘impasto su una spianatoia infarinata e impastare a mano, delicatamente. Staccare un po’ di impasto e farne delle palline. Disporle su una placca rivestita di carta da forno e appiattirle con una forchetta. Infornare in forno ben caldo (180°) per circa 20 minuti o fino a quando i biscotti risulteranno dorati. Togliere dal forno e lasciare raffreddare su una griglia. Conservare in un scatola di latta.

8 thoughts on “Shortbread: i biscotti più burrosi di sempre

  1. Ilaria io li adoro, grazie per questa ricetta, la metto tra quelle da fare per i regali! a proprosito, dove hai preso scatolina, feltro, filo, angioletto? sono stupendi…un abbraccio, buona giornata. :)

  2. li ho fatti anche io e devo darti proprio ragione sono dei biscotti di una goduria indescrivibile e non riesci a staccartene a discapito della linea ma come si fa a dire di no a questa bontà di biscotti???? super la foto la trovo fantastica brava :-)

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...