2011: un anno in un post

Sembra quasi impossibile, ma ci siamo. L’ultimo giorno del 2010 è arrivato: tempo di bilanci, di guardarsi indietro e tirare le fila dell’anno che sta finendo, ma anche di guardare avanti e buttarsi con entusiasmo nell’anno che sta per iniziare. E così, come da tradizione blogghista, eccomi qui a tirare le fila dell’anno online che sta per finire. Intenso, bello, a tratti faticoso, soddisfacente e pieno di cambiamenti. Insomma, ‘mo non è che voglio diventare pesante, quindi ecco qui, in un solo post, un intero anno di ilariavafuori. Buona fine e ottimo inizio, ci si sente l’anno prossimo, apriamo le danze con il gioco dei mesi…

L’anno inizia, a gennaio, con la testa ancora un pochettino nei viaggi appena fatti. Tra cioccolato, scoperta di spezie varie e dolcetti marocchini, mi riprendo con la settimana del brunch. Poi c’è la clamorosa scoperta che in una torta ci si può mettere anche la birra (e che bontà!), passo una bella domenica milanese, sforno un po’ di cookies e arrivo giusto in tempo per partecipare al mio primo Identità Golose.

Febbraio è il mese dell’amore, si sa, e quindi si festeggia (anche con gli amici) con un plum cake, in formato mini, e con un dolce con frutta e cioccolato. Poi scopro i broccoli, che al forno non sono niente male, e provo a mettere il tiramisù in un bicchiere. Per un attimo torno con la mente in Marocco, esploro il mondo della app di food e pasticcio un po’ con frutta, verdura e semi di papavero. Sul finire del mese scovo il rabarbaro e mi butto in un picnic invernale.

Marzo, arriva la primavera! I fiori entrano nei biscotti, le torte si colorano di rosa, e le zuppe e zuppette si fanno delicate. Preparo un fondant tutto francese e scopro quanto sono dolci le madeleines e forse proprio questo dolce di proustiana memoria mi fa venire voglia di tornare qui. Niente da fare lato viaggi, ma scopro quanto stanno bene le verdure nelle miniquiche, e che cioccolato e lamponi è un accostamento delizioso.

Aprile è il mese del mio compleanno, del compleanno del blog, di cambiamenti e di viaggi. Scopro stampini dai nomi difficili, sperimento nuove ricette per le mie amate madeleines e finalmente è il tempo di fragole e crumble. Provo una famosissima ricetta orientale, l’accompagno con dei cracker homemade e infine gioco a dare una nuova forma alla sfoglia :)

Maggio è un mese tutto dolce. Si comincia con la classica torta di mele (anche se non è che sia proprio in stagione…) per continuare con un esperimento del grande Pierre Hermé. Si passa poi alla fase mini muffin, cupcake, biscotti da weekend e tortini. La scoperta più bella è quella di questo bread: bello e buono, e di una ricetta che mi rimanda all’infanzia. Alla fine del mese, con questi muffin come compagni di viaggio si parte!

Giugno si apre con una vacanzina nella Ville Lumiere, e quasi tutto il mese lo passo a parlarvi di quanto è bella questa città. Quando mi riprendo, ho giusto il tempo di sfornare un grande classico (con forma rivisitata però), e poi di buttarmi in un couscous vegetariano. E il mese è già finito :-)

Luglio e Agosto sono stati due mesi belli intensi. Trasloco, caldo e lavoro a non finire. In tutto questo mi sono ritrovata con 1 kg di mirtilli, ho cercato di combattere il caldo con una zuppa fredda e ho acceso il forno per l’immancabile clafoutis (non alle ciliegie però!). Sempre in tema bevande gli smoothie sono stati i miei fidi alleati, eccone qui uno tutto rosa. E finalmente vacanze anche per me!

Settembre, tempo di ripresa e di anno nuovo (eh si come quando si andava a scuola, l’anno ricomincia un po’ dopo le vacanze, con tanti buoni propositi e cose segnate sulla to do list!). Qualche rimasuglio delle vacanze appena passate, la prima ricetta fatta e fotografata nella casa nuova e una nuova dolcissima ricetta per le madeleines per salutare l’autunno alle porte.

Ad ottobre si riprende a pieno ritmo: fichi, zucca, zuppe e un giro da Eat’s mi danno la carica per affrontare l’autunno. Senza però dimenticare torte e tortine (anche salate), passando per il world brad day e concludendo con l’elogio della lenta colazione del weekend.

Novembre è un mese molto dolce. Complice il caldo o l’atmosfera natalizia che inizia a pervadermi, tanto che mi sento così buona che lancio anche il mio primo giveaway :-). E allora via di zuppe, zuppette, marmellate, dolcetti, cake e tortini fino ad arrivare a perfezionare una ricetta veloce e salvatempo, dal sapore orientale.

E poi arriva dicembre, il mese vorticoso, in cui si perde il senso del tempo, e in un attimo è Natale e l’anno è finito! Questo mese, complice un po’ di vacanza, mi dedico alle preparazioni lievitate, da fare con pazienza. Poi mi scaldo con una bevanda cioccolatosa e speziata, e preparo biscotti per amici e parenti, per un Natale tutto homemade! E per capodanno? Beh, quest’anno in montagna, sperando che arrivi anche la neve, io mi porto avanti con queste qui!

4 thoughts on “2011: un anno in un post

  1. Fantastica carrellata…deliziosa davvero!! Buon inizio di questo nuovo Anno Ilaria, un salutino e Grazieeee =) Lys

  2. Il tuo blog, questo tuo post. Il più bel regalo per questa lenta mattinata di fine anno.
    Sarà fantastico portare nel nuovo anno qualcosa di così fantastico ed entusiasmante appena scoperto! Buon anno e buona neve di meringa, ovunque tu sia (ti seguo su instagram e spero di conoscerti presto! :)
    Baci*a

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...