La Botteghina di Alghero

Riassunto della puntata precedente: quest’estate sono stata per qualche giorno ad Alghero, in Sardegna. Quello di cui racconto oggi è il primo dei due ristoranti che ci hanno colpito per bontà del cibo, gentilezza del personale e prezzi ragionevoli. Tra una miriade di ristorantini ad hoc per i turisti, questi sono quelli che ci hanno colpito per la loro genuinità. Oggi vi parlo del primo: La Botteghina.

”Cucina genuina, tutto fresco, tutto di stagione da piccole produzioni locali di qualità” questa è la dichiarazione di intenti che ci ha attirato, oltre all’atmosfera riservata e informale del locale (solo 12 tavoli). L’arredamento delizioso e il menù invitante hanno fatto il resto, e quindi ecco qui un racconto fotografico della nostra cena.

Il menù è molto semplice, abbinamenti di terra e mare e un menù con i piatti del giorno ci accolgono al nostro arrivo. Quello che ci colpisce sono gli accostamenti tra gli ingredienti (rigorosamente prodotti a km 0 o comunque di produzione sarda) soprattutto per le pizze, che hanno una formula 50 cm da guarnire come si preferisce. Optiamo per una pizza-antipasto da dividere e scegliamo due abbinamenti che non ci deludono: formaggi sardi e  zucchine, menta, pinoli e mozzarella. Buonissime! La pizza non viene cotta nel forno a legna, ma è comunque deliziosa: è bassa, croccante (ma non secca) e gli ingredienti freschi che la guarniscono fanno il resto. Per continuare abbiamo preso la fregola sarda (che io non avevo mai mangiato! beh c’è sempre una prima volta, no!?) con cozze, cipollotti e bottarga, il tutto accompagnato da pane carasau. Il piatto è colorato, fresco e gustoso, da oggi credo che la fregola entrerà a far parte dei miei primi :) R. ha invece assaggiato le Linguine di mare con cozze e veongole. Molto buono anche questo piatto. Per concludere e non farci mancare proprio niente il dolce che ci ha conquistati è stato il tiramisù fatto in casa. Cremoso e dolce al punto giusto, anche se non abbiamo capito se la base era fatta di pavesini (e non savoiardi) e se nella crema di mascarpone ci fosse qualcosa di “salato” perché il gusto era un po’ più forte rispetto al solito. Comunque il gusto d’insieme era perfettamente bilanciato, quindi…promosso anche il tiramisù!

L’atmosfera del locale è molto delicata, intima e informale. Tavoli con piano in marmo, niente tovaglia, acqua fresca del rubinetto, e costo del coperto pari a zero. Non chiedete coca cola o bevande industriali, qui non ne troverete. I vini sono per lo più sardi proprio come il resto dei prodotti.

Alle pareti ci sono quadri di un artista sardo e some sottofondo una selezione musicale davvero piacevole. Nel ristorante sono venduti anche prodotti locali come vini e olio. L’olio in particolare ha attirato la mia attenzione, per via di un packaging molto curato e, a mio avviso, molto bello. L’azienda è questa, io me ne sono innamorata e ho già pianificato gli ordini per i regali di Natale :)

**Photo courtesy of Mauro Arena**

La Botteghina
via Principe Umberto 63 – Alghero
tel. 079 9738375

3 thoughts on “La Botteghina di Alghero

  1. Bellissimo il tuo Blog.mi piace molto. Sintetico esplicativo…fresto.
    Il secondo ristorantino ad Alghero ?
    Ciao da PatMat

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...